Turn over più esteso per i Comuni, la Mancinelli senza più alibi per la carenza di personale derivante da Quota 100

Mercoledì 27 marzo, il Senato ha approvato in via definitiva il Disegno di Legge di conversione del Decreto-Legge 28 gennaio 2019, n. 4, recante disposizioni urgenti in materia di Reddito di Cittadinanza e di Pensioni.
Con le modifiche apportate alla Camera, e confermate DEFINITIVAMENTE ieri al Senato, si sono corrette le situazioni più critiche che potevano scaturire da questi 2 importanti novità.
Nella Legge definitiva, infatti, è previsto un Turnover più esteso per Regioni e Comuni nel triennio 2019-2021.
Le Amministrazioni potranno tener conto per ciascun anno, sia delle cessazioni dal servizio del personale di ruolo verificatesi nell’anno precedente, sia di quelle programmate nello stesso anno.
Questa novità, già annunciata dal nostro gruppo in Consiglio Comunale, toglie alibi al Sindaco del Mondo, che da febbraio in poi, ha accusato il Governo Nazionale per le gravi carenze di organico derivanti da Quota 100 e l’impossibilità dell’Amministrazione di assumere più personale rispetto agli standard previsti dalle leggi vigenti.
Ad ogni occasione la colpa delle carenze di questa Giunta sono state scaricate dal Sindaco Mancinelli sui provvedimenti del Governo (Quota 100 per la mancanza di personale, le accuse vergognose alle persone in difficoltà che richiederanno il Reddito di Cittadinanza ecc).
Ecco, ora non si può fare più lo scaricabarile ma agire concretamente per sostituire i dipendenti comunali andati in pensione nel 2018 e quelli che usufruiranno di Quota 100.
E quindi, non solo riferendosi alle cessazioni del 2018 ma anche a quelle che avverranno per effetto di questa legge.
Per esempio i 5 Agenti di Polizia Locale potranno essere avvicendati con nuove assunzioni, grazie all’articolo 14 comma 5-sexies* di questa Legge.
Si cambi la programmazione finanziaria e contabile per prevedere nuove assunzioni e si proceda senza più accampare scuse.

Gianluca Quacquarini
Consigliere Comunale Ancona

____________________________________________________________________________________________

* Articolo 14 comma 5sexies. Per il triennio 2019-2021, nel rispetto della programmazione del fabbisogno e di quella finanziaria e contabile, le regioni e gli enti locali possono computare, ai fini della determinazione delle capacità assunzionali per ciascuna annualità, sia le cessazioni dal servizio del personale di ruolo verificatesi nell’anno precedente, sia quelle programmate nella medesima annualità, fermo restando che le assunzioni possono essere effettuate soltanto a seguito delle cessazioni che producono il relativo turn-over.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...