Presidente del CTP 9 cerca di non dare voce ai cittadini di Sappanico

Ieri sera, giovedì 26 settembre, con il collega Andrea Vecchietti siamo stati a Sappanico dove era in programma la riunione del CTP 9 che riunisce le frazioni.
Con grande stupore abbiamo notato per prima cosa che sulla bacheca NON era stata affissa la convocazione dello stesso in barba alla tanto sbandierata promessa di favorire la PARTECIPAZIONE.
Nonostante si sia tentato di riunirsi in modalità carbonara, cosa che risulta avvenire in quasi tutti i CTP, erano presenti circa 30 residenti di Sappanico che volevano ulteriori notizie per il noto problema delle case fatiscenti, divenuto argomento di dominio pubblico ed incombente nelle ultime settimane.
Ebbene l’altra sorpresa è stata riferita dal Presidente che ha dichiarato che non si sarebbe parlato dell’argomento e di Sappanico ma solo delle altre frazioni perché lui non era a conoscenza che sarebbe intervenuta tutta quella gente per parlarne.
Ma il Presidente del CTP 9 dove vive? Risulta a Sappanico e quindi non poteva immaginare che potevano esserci tutti quei cittadini a chiedere spiegazioni nonostante abbia tentato di non far sapere della riunione?
Lo stesso assessore Foresi nei giorni scorsi aveva annunciato ai giornali che sarebbe intervenuto per spiegare la situazione e le novità ai cittadini, si vuol far credere che il Presidente del CTP non sapesse niente?
Foresi non era presente per motivi di salute, ciò non toglie che un argomento così vada trattato prioritariamente in seno ad un Consiglio Territoriale di Partecipazione, se non lì dove?
La sostanza è che il Presidente del CTP ha detto che non se ne sarebbe parlato e che le persone potevano rimanere ed assistere alla seduta senza parlare.
Il mio intervento e quello del collega Vecchietti ha fatto sì che l’odg della seduta fosse cambiato al momento così da dare la parola ai cittadini come democrazia vuole.
Dopo una ricostruzione fantasiosa, tendente a far passare da poco intelligenti i presenti, delle ultime novità sul tema da parte del Presidente, che ho dovuto correggere più volte per ristabilire la verità dei fatti, i residenti di Sappanico hanno annunciato una manifestazione apolitica per il 18 ottobre per sensibilizzare ancora di più sui pericoli quotidiani che affrontano nella speranza di accelerare i tempi ed invitando a partecipare alla stessa tutto il CTP.
Ebbene il Presidente ha dichiarato che NON parteciperà a nessuna manifestazione perché, a suo dire, sarebbe come “manifestare contro me stesso e contro i miei interessi”…
Per quale ignoto motivo manifesterebbe contro sé stesso?
Il Presidente di un CTP rappresenta TUTTI i cittadini o solo alcuni?
Il Presidente di un CTP deve affrontare i problemi oppure non disturbare la Giunta?
Di che interessi parla?
Credo che questo sia andare CONTRO i cittadini di Sappanico, dove abita pure lui.
Credo che un Presidente di un CTP dovrebbe essere alla testa della manifestazione insieme a tutto il CTP, se no chi rappresenta?
In conclusione, sentendo anche gli sfoghi dei cittadini all’uscita, credo che ancora non sia stato compreso bene, soprattutto da chi ne fa parte, la funzione dei CTP.
La loro esistenza, tra l’altro, è ignota ai più.
L’esperienza di ieri sera, comunque, ci dice che il Presidente del CTP 9 è inadatto a ricoprire quel ruolo perché non si occupa dei problemi dei cittadini e, soprattutto, non dà loro voce.

Gianluca Quacquarini
Consigliere Comunale Ancona
https://gianlucaquacquarini.wordpress.com

2 pensieri su “Presidente del CTP 9 cerca di non dare voce ai cittadini di Sappanico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...