Interrogazione a risposta URGENTE, Consiglio Comunale del 27 gennaio 2020

Destinazione proventi derivanti dalle sanzioni amministrative pecunarie per violazione al Codice della Strada (Allegato “L” dell’Arg. 1318/2019)

L’anno scorso nell’approvazione del bilancio di previsione pluriennale 2019/2021 e relativi allegati, è stato accolto un emendamento [TESTO] a mia firma che riguardava l’Allegato “A” (Ripartizione proventi derivanti dalle sanzioni amministrative per violazioni al Codice della Strada) [TABELLA] della delibera di Giunta n. 29 del 21/01/2019 inserita nell’Allegato “L” della Proposta della Giunta al Consiglio Comunale – deliberazione n. 54 del 25/01/2019 – Argomento n. 100/2019 (APPROVAZIONE BILANCIO DI PREVISIONE PLURIENNALE 2019/2021 E RELATIVI ALLEGATI).
L’emendamento, votato all’unanimità, modificava il Capitolo riguardante gli “Altri interventi di miglioramento della sicurezza stradale” relativo all’art. 208 comma 4 lettera c) del Codice della Strada inserendo la voce “interventi per la sicurezza stradale a tutela degli utenti deboli, quali bambini, anziani, disabili, pedoni e ciclisti” compresa nello stesso articolo del Codice della Strada ma non presente nella tabella di ripartizione in questione.
Nell’emendamento erano specificate cifre ben definite, ricavate riducendo altre voci, per gli anni 2019, 2020 e 2021 appunto per gli “interventi per la sicurezza stradale a tutela degli utenti deboli, quali bambini, anziani, disabili, pedoni e ciclisti”.
Quest’anno, nei documenti forniti per l’approvazione del bilancio di previsione pluriennale 2020/2022 e relativi allegati, leggendo l’Allegato “L”, delibera di Giunta n. 636 del 23 dicembre 2019 [TESTO], si afferma che per la “destinazione proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie per violazione al Codice della Strada” si fa riferimento ai Capitoli inseriti nello schema di PEG armonizzato 2019/2021.
Nella tabella inserita in questa delibera però il Capitolo riguardante gli “Altri interventi di miglioramento della sicurezza stradaleNON è, come l’anno scorso, prevista la voce per gli “interventi per la sicurezza stradale a tutela degli utenti deboli, quali bambini, anziani, disabili, pedoni e ciclisti” inserita con il mio emendamento.
CHIEDO DI SAPERE
– perché la voce “interventi per la sicurezza stradale a tutela degli utenti deboli, quali bambini, anziani, disabili, pedoni e ciclisti” risulta di nuovo mancante nonostante la volontà di inserirla espressa da tutto il Consiglio comunale con il voto l’anno scorso dell’emendamento che chiedeva di aggiungerla;
– se nell’anno 2019 è stata spesa la cifra prevista per gli interventi sopra specificati e in che modo.

Gianluca Quacquarini
Consigliere Comunale Ancona
https://gianlucaquacquarini.wordpress.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...