“Sull’approdo della Costa Magica ad Ancona” (di Eugenio Duca)

Riceviamo e volentieri pubblichiamo dall’On. Eugenio Duca:
_______________________________________________________________________________________

Sull’approdo della Costa Magica ad Ancona
I porti sono luoghi che forniscono sicuro ricovero alle navi e permettere le operazioni di imbarco e sbarco di merci e passeggeri.
I passeggeri sono “persone” al pari dei marittimi e vanno aiutati sia se navigano su navi battenti bandiera italiana, comunitaria o straniera.
È un diritto universale come quello del soccorso in mare è un “dovere” universale.
L’Italia ha una storia marinara plurisecolare e si è dotata di leggi che stabiliscono precise competenze e modalità di intervento.
L’attracco delle navi è autorizzato dalle Autorità di Sistema Portuale, o nei porti non sede di AdSP, dall’Autorità Marittima e comunque sempre previo parere dell’Autorità Marittima per gli aspetti riguardanti la sicurezza della navigazione e dell’approdo.
Il fatto che il Ministro On. Paola De Micheli ha previamente informato il Presidente della Regione e il Sindaco è, a mio avviso, un atto positivo che rientra nello spirito di leale collaborazione tra lo Stato e gli Enti locali.
Suonano pertanto speciose le polemiche sollevate da esponenti dei partiti FdI e Lega che giungono a definire il soccorso a 617 lavoratori del mare “soccorso rosso” o “attracco di scambio” o altre banaliltà tipiche dei razzisti e dei neofascisti nostrani.
Non è un caso se tutti gli operatori portuali e dei servizi portuali (gente che di mare se ne intende) stanno collaborando attivamente e senza dubbi, con le Autorità per garantire un approdo sicuro, assistenza e cure a 617 lavoratori del mare (dal Comandante all’inserviente di bordo).
A tutti loro dovrebbe andare il plauso e il ringraziamento di tutte le forze politiche e sociali.
Anche per il periodo in cui la nave resterà in banchina, ovviamente con tutti i servizi di bordo funzionanti e non “a motori spenti” come suggerito da qualche “scienziato” casereccio.
A bordo serviranno energia, calore, acqua, cibo e vanno garantiti a tutte le “persone“.
E per Ancona non si tratta della prima esperienza avendo già dimostrato in tante altre occasioni accoglienza e solidarietà.

On. Eugenio Duca
ex Deputato

2 pensieri su ““Sull’approdo della Costa Magica ad Ancona” (di Eugenio Duca)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...