Interrogazione a risposta URGENTE, Consiglio Comunale del 26 maggio 2020

Utilizzo dei fondi previsti per i Comuni dal Decreto Legge n. 18/2020 (art. 114 e 115)

Il 16 aprile u.s., dopo il parere favorevole della Conferenza Stato-città ed autonomie locali espresso il giorno prima, il Ministero dell’Interno emanava 2 distinti decreti:
– decreto del Ministero dell’Interno, 16 aprile 2020 recante “Riparto del contributo, previsto dall’art. 114 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, c.d. “Cura Italia” per l’importo complessivo di 70 milioni di euro”
– decreto del Ministero dell’Interno, 16 aprile 2020, n. 2 recante “Riparto del contributo, previsto dall’art. 115 del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18, c.d. “Cura Italia” per l’importo complessivo di 10 milioni di euro”.
I decreti ripartivano, infatti, 2 specifici fondi assegnati al Ministero dell’Interno dal decreto legge n. 18/2020 (articoli 114 e 115).
Il primo decreto, con una dotazione di 70 milioni di euro, a firma del capo Dipartimento per gli Affari interni e territoriali di concerto con il Ragioniere generale dello Stato e il direttore generale della Prevenzione sanitaria del Ministero della Salute, era finalizzato alle spese di sanificazione e disinfezione degli uffici, degli ambienti e dei mezzi di Comuni, Province, e Città metropolitane. Dei 70 milioni ripartiti, 65 vanno ai Comuni e 5 alle Province e alle Città metropolitane.
Il secondo decreto, di 10 milioni di euro, firmato dal capo Dipartimento per gli Affari interni e territoriali del Ministero di concerto con il Ragioniere generale dello Stato, era finalizzato a contribuire alla spesa per le maggiori prestazioni di lavoro straordinario del personale di Polizia locale dei Comuni, delle Province e delle Città metropolitane impegnato nei controlli sul rispetto delle norme di contenimento dell’epidemia da Covid-19 e per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale (DPI).
La ripartizione tiene conto, secondo quanto previsto dal decreto legge, della popolazione residente e del numero di casi di contagio da Covid-19 accertati, allo scopo di calibrare gli interventi in relazione al grado di esposizione al rischio.
CHIEDO DI SAPERE
– se sono state già spese tutte le somme previste dal fondo per il Comune di Ancona per le sanificazioni e le disinfezioni degli uffici, degli ambienti e dei mezzi dello stesso (art. 114) e dove queste sono state effettuate e per quali importi;
– se sono stati già ripartiti i fondi previsti per contribuire alla spesa per le maggiori prestazioni di lavoro straordinario del personale di Polizia locale e per l’acquisto agli stessi di dispositivi di protezione individuale (art. 115);
– se tali somme, come altre stanziante durante questa emergenza, sono state inserite nella variazione del Bilancio comunale e in quale capitolo sono state allocate e\o se è stato istituito un capitolo ad hoc per una loro maggiore identificabilità e visibilità a bilancio.

Gianluca Quacquarini
Consigliere Comunale Ancona
https://gianlucaquacquarini.wordpress.com

telegram
facebook
twitter

Un pensiero su “Interrogazione a risposta URGENTE, Consiglio Comunale del 26 maggio 2020

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...